LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

English slangs Part 2: Back in time con Wall Street English Milano

Pubblicato il 22/04/16 9.25

Quante volte, guardando uno dei nostri telefilm preferiti in lingua originale, ci siamo sentiti un po’ scoraggiati perché malgrado anni di studio Inglese non riuscivamo a capire precisamente cosa dicessero i personaggi?

La stessa cosa può capitare quando ci si avventura per la prima volta in Irlanda o in Nuova Zelanda e improvvisamente ci si sente persi,  pur avendo magari dimestichezza con la pronuncia e i modi di dire del sud dell’Inghilterra.

Si sente spesso dire che Regno Unito e America sono separati non solo dall’oceano e dalla cultura, ma anche dalla propria lingua comune! Anche se è la stessa lingua, l’inglese britannico e quello americano differiscono molto, avendo parole con significati completamente differenti a seconda della parte dell’Atlantico in cui ci si trova.

Se ci si sposta attraverso il Pacifico per visitare la terra dei canguri,si scopre che molte parole e frasi tendono a essere più brevi e ‘contratte’ che in altri paesi anglofoni: le “r” alla fine delle parole di solito non vengono assolutamente pronunciate (“foreva”, “togetha” eccetera invece di “forever”, “together”) come anche le “g” (”fishin´”, “drivin´”invece di “fishing” e “driving”).  Si dice   “G’day” al posto di ‘Hello’ , “How are you going” per chiedere “Come va?” o “Tutto bene?” o “Hai bisogno di una mano?”.)

Ogni realtà linguistica è un universo, di cui slang, modi di dire e proverbi costituiscono le galassie e i pianeti:  le espressioni utilizzate per esprimere i concetti spesso differiscono da cultura a cultura e in molti casi cambiano velocemente, rendendo improvvisamente obsolete espressioni usatissime. Ecco di seguito alcuni esempi di parole tuttora molto popolari  benché siano in uso da decenni se non addirittura da secoli!

Cool:  Nessuna parola è diffusa e  “fa America” quanto cool. La prima volta è apparsa negli anni Trenta nello slang americano dei neri come sinonimo di elegante. Oggi ha assunto ulteriori significati: una persona o una cosa trendy, essere superiore o distaccato verso qualcuno, essere brillante nelle situazioni sociali, essere molto competente o intelligente.

Awesome:  Ecco un’altra parola il cui significato è cambiato molto nel corso degli anni. Originariamente questa parola significava provocare stupore o timore, ispirare meraviglia o eccitazione. Oggi è stata assimilata nello slang americano e britannico come parola che significa eccellente, emozionante o straordinario. Sentirai questa parola usata moltissimo nei film adolescenziali, dove è diventata molto popolare negli anni Ottanta e Novanta.

Gosh: Gosh è un’esclamazione sorprendentemente antica ed è un esempio perfetto di un eufemismo molto popolare in inglese. Come eufemismo, si pensa che la parola gosh non abbia un vero e proprio significato. Gli eufemismi sono parole inventate usate al posto di altre parole che sono taboo, che non possono essere dette. In questo caso, gosh è un eufemismo per la parola God in espressioni come Oh My Gosh o By Gosh o anche solo Gosh. Qualche altro esempio simile che sentirai in tutta l’America sono Golly e Gee, che sono eufemismi per Jesus.

 

Argomenti: Travel&Fun, Education & Career

Commenti