LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Karaoke Fever

Pubblicato il 20/01/16 10.02

Il termine “karaoke” (カラオケ) deriva dal giapponese "kara", o vuoto, e "okesutora", che significa Orchestra, così la parola letteralmente significa "orchestra vuota".

È difficile definire l'origine del karaoke ed, ancora più difficile, se non impossibile, è trovare l'inventore del karaoke, definita anche come un'arte spontanea. Per alcuni l’usanza di questa forma di spettacolo è riconducibile ai programmi televisivi americani degli anni sessanta, per altri invece agli spettacoli tradizionali  giapponesi, durante i quali il pubblico veniva coinvolto nelle performance sul palco. Infatti la vera patria del karaoke è il Giappone e il primo apparecchio karaoke fu inventato dal musicista giapponese Daisuke Inoue a Kobe, nei primi anni settanta.

Successivamente  si diffuse in varie nazioni dell'Asia e negli anni ’80 si iniziò dunque ad intendere il karaoke nella sua chiave più moderna: nei locali pubblici gli improvvisati cantanti si cimentavano nella reinterpretazione di famose canzoni cantando su basi musicali preregistrate osservando il testo scorrere su schermi video.

La semplicità di questa forma di spettacolo conquistò presto anche l’occidente. Il  karaoke risvegliò l'interesse sia delle industrie di elettronica, che non persero l'occasione per creare appositi apparecchi e programmi, e sia dell'industria musicale, che non tardò a produrre le basi musicali per le canzoni più famose. Divenne così anche una forma di svago e di intrattenimento per le famiglie, entrando nelle case e diffondendosi a macchia d'olio.

Il karaoke può anche essere un’ottima possibilità per esercitarsi con l’inglese, cantando insieme e divertendosi. Imparare le lingue attraverso la musica è un metodo divertente ed efficace che ci permette di memorizzare tantissimi vocaboli senza sforzo. Ci sono molti siti online che permettono di sperimentare il karaoke come metodo di apprendimento, ma di certo è molto meglio se fatto in compagnia. Molto spesso il testo della canzone viene dato incompleto, ovvero senza alcune parole. Bisogna quindi ascoltare prima attentamente la canzone, magari anche più di una volta, capire le parole mancanti e inserirle. Dopo di che si può cantare tutti insieme e divertirsi!

Il prossimo appuntamento con una serata Karaoke travolgente sarà il 26 Gennaio 2017 nel centro Wall Street English Milano Loreto. Milanesi con la musica nel sangue, vi aspettiamo!

Argomenti: Travel&Fun

Commenti