LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Natale 2016: i regali più desiderati del momento

Pubblicato il 15/12/16 16.06

Avete già scritto la lettera a Babbo Natale? O preparato la vostra “wishlist” (lista dei desideri)? Se non avete già espresso tutti i vostri desideri, vi rimane ancora qualche giorno per farlo. Abbigliamento, libri, decorazioni... o forse qualcosa di più originale? Sicuramente molti si aspettano (o sognano) di ricevere un regalo tecnologico, di quelli nuovissimi, appena usciti, l’ultima tendenza in fatto di smartphone, pc e mondo digitale.

Qualche esempio? Partiamo dalle novità assolute: lo Smartwatch, l’HUD (Head-up Display), lo Sticknfind, i guanti per touchscreen, la tastiera wireless... notate qualcosa?

Quale lingua parla la tecnologia? Per stare al passo coi tempi  forse non basta più potersi permettere questi fantastici dispositivi, ma anche capire i loro nomi, e le loro funzioni, in inglese. Ok, è vero, ci sono traduzioni per tutto. Basta selezionare la nostra lingua madre ed è fatta, possiamo usare qualsiasi dispositivo in italiano.

Ma noi che studiamo l’inglese e siamo incuriositi da tutto ciò che viene dal mondo “English speaking” perché non proviamo a capire da soli?

 Smartwatch significa “orologio intelligente”,  termine che assomiglia molto a Smartphone, “telefono intellegente”. Probabilmente avrà funzioni simili a quelle di uno smartphone ma applicate a un orologio...? Sì, è proprio così!

L’HUD, Head-up Display ovvero Display sulla testa, monitor sulla testa...  a che cosa vi fa pensare? A un monitor montato sulla testa, ed è vero! Che cosa proietterà? E’ pensato per gli automobilisti e proietta sul parabrezza le informazioni sul viaggio: velocità, limiti, orario, indicazioni stradali.

Lo Sticknfind viene da “stick and find”, “attacca e trova”. Si tratta di adesivi da incollare agli oggetti. Questi adesivi vengono collegati a un dispositivo tramite Bluetooth in modo da ritrovarli facilmente quando ne abbiamo bisogno.

I guanti touchscreen, ossia guanti “per toccare lo schermo”. La domanda sorge spontanea: perché usare dei guanti? Per lo stesso motivo per cui li usiamo sempre: per ripararci dal freddo in inverno. E per poter usare contemporaneamente il nostro smartphone, naturalmente.

Infine, tutti sappiamo che cosa è un dispositivo wireless. E’ un dispositivo che si collega senza fili e lo dice la parola stessa: “wire” (filo), “-less” (senza).

Possiamo usare traduzioni, certo, per ogni cosa. O forse abbiamo un (grande) motivo in più per imparare l’inglese!  

Argomenti: Travel&Fun

Commenti

Non perderti nessun contenuto: