LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Nightlife in the UK, divertimento all'inglese

Pubblicato il 26/09/12 16.14

In Italia si sa, ci piace il divertimento. Di regione in regione possono cambiare le abitudini ma non la voglia di ritrovarsi con gli amici in un buon ristorante, a chiacchierare davanti ad un profumato bicchiere di vino o a scatenarsi in pista fino a tarda notte.   Cosa succede invece dopo il tramonto dall’altra parte della Manica?

Prendiamo come esempio tre città anglosassoni, la seducente Londra, l’accademica Oxford e la marittima Brighton. Se si sente Londra, subito si pensa alla multietnica metropoli dalle mille sfaccettature.  Al calare della notte, si affollano le vie di quartieri come Soho dove si susseguono una multitudine di locali che sprigionano un' atmosfera suggestiva. Non lontano, si illuminano i teatri di West End, dove gli appassionati del “Fantasma dell’Opera” e chi viene incuriosito dallo sfavillante mondo del musical, si mettono in fila per i posti migliori.

Scenario un po’ di diverso per Oxford, la città che il Poeta Matthew Arnold chiamava “città dalle sognanti guglie”, per la sua particolare architettura. Qui, è facile passeggiare per le vie alla ricerca di locali che offrono musica dal vivo, con una particolare predilezione per il Jazz. Tutti i sabati inoltre, gli amanti del teatro possono ritrovarsi al “Oxford’s new comedy club”, dove viene messa in scena una commedia sempre nuova.

Per chi preferisce visitare paesaggi costieri, la cittadina di Brighton, meta molto gettonata per le vacanze-studio estive,  offre divertimenti variegati: teatri, pub, ristorantini, club dove scatenarsi fino all’alba e anche il suo famoso Pier, il molo con tanto di locali e lunapark!

The night is yours...a voi la scelta!

 

Argomenti: Travel&Fun

Commenti