LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Wall Street English vi racconta una leggenda di Halloween

Pubblicato il 21/10/15 14.46

Halloween si avvicina e come ogni anno iniziano i riti di preparazione per questa ricorrenza ormai molto diffusa. E così, tra la caccia al costume più originale per spaventare gli amici alle feste e le decorazioni stravaganti per dare un tocco piacevolmente sinistro alle abitazioni, tutti si apprestano a cercare qualche piccolo brivido per allontanarsi dalla quotidianità.  Ma nell'era del digitale dove ormai si sono evolute anche le nostre paure (vedi il nostro articolo pubblicato un anno fa nella stessa occasione), a volte è bello fare un tuffo nel passato alla ricerca delle origine delle tradizioni, storie e leggende raccontate, tramandate di generazione in generazione e a volte dimenticate.

Per questo motivo abbiamo deciso di condividere con voi la leggenda di Jack O’Lantern che ha dato origine alla ormai famosa zucca di Halloween.

L’antica storia vede le suo origini in Irlanda e parla di un ubriacone di nome Jack al quale una Vigilia di Ognissanti, dopo l’ennesima sbronza, apparve il Diavolo, pronto ad impossessarsi della sua anima ormai consumata dai suoi peccati. Con un abile trucchetto, Jack riuscì a convincere il Diavolo a lasciarlo vivere un altro anno ed è così che l’anno successivo, il Diavolo si ripresentò. L’astuzia di Jack gli permise di ingannare nuovamente il Diavolo convincendolo a non tentarlo più. Dopo un anno Jack morì ma arrivato alle porte del paradiso non gli fù permesso di entrare perché la sua anima era corrotta dal peccato. Jack giunse allora all’inferno ma il Diavolo non gli permise di entrare nemmeno lì, ancora offeso per gli inganni passati, costringendo la sua anima ad un eterno vagare nel nulla, ma consegnandogli un tizzone infuocato, che sarebbe sempre rimasto acceso per aiutare Jack a trovare la sua strada attraverso il buio eterno. Jack intagliò una rapa per contenere il tizzone acceso e avere una lanterna che gli facesse luce lungo il suo cammino.

Con il passare del tempo, la tradizione ha trasformato la rapa in una zucca, dando vita all’immagine che tutti conosciamo. C’è chi afferma che ancora oggi, durante la notte della Vigilia di Ognissanti, è possibile scorgere nel buio la fiammella di Jack, che vaga in eterno alla ricerca della sua strada. Senza addentrarsi oltre in credenze e superstizioni, un po’ della storia vive attraverso la fievole luce delle zucche intagliate che ogni anno illuminano portici delle case nella notte del 31 ottobre.

La tradizione di Halloween, che fino a qualche anno fa era era presente principalmente negli Stati Uniti e nei paesi anglofoni, è ora molto diffusa e ha portato anche nel nostro paese un po' del suo mistero.

I centri Wall Street English si apprestano ad accogliervi con feste a tema per regalarvi qualche brivido English speaking in compagnia, un’occasione per i nostri studenti per mettere in pratica ed approfondire quanto visto nel loro corso di inglese e per chi non conosce ancora il nostro mondo, di scoprirlo in un occasione speciale.

Stay Tuned! A breve vi riveleremo luoghi e date di questi eventi così potrete partecipare a quello più vicino a voi e ricordatevi...il 31 ottobre, la luce in lontananza potrebbe essere un lampione o la tremolante fiamma della Torcia di Jack...

See you soon!

 

Argomenti: Travel&Fun

Commenti