LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Esercitare l'inglese non è difficile se hai queste cinque abitudini

Pubblicato il 18/12/18 12.30

Esercitare l'inglese non è difficile se hai queste cinque abitudini - Wall Street English

Sei una di quelle persone che se l'è sempre cavata: a scuola sei sempre stato uno tra i migliori in quasi tutte le materie, riuscendo a compensare i tuoi piccoli talloni d'Achille con l'improvvisazione e la cultura personale; nelle attività extra scolastiche hai sempre dato il meglio di te, perchè ti veniva facile essere il migliore in qualcosa che ti divertiva; al lavoro hai sempre avuto la risposta giusta al momento giusto e hai dimostrato quanto vali; nel privato ti sei dato da fare con i tuoi aneddoti simpatici e il tuo carattere amabile. 

Non hai mai incontrato particolari problemi sul tuo percorso e quindi questa certificazione d'inglese da possedere assolutamente ti ha spiazzato. Pare, infatti, che per migliorare velocemente le lingue straniere bisogna essere portati o, in alternativa, che servano tanti sforzi e una buona dose di determinazione per ottenere dei risultati concreti.

Ma è anche vero che l'inglese è una lingua con una grammatica relativamente semplice (rispetto, magari, a quella del tedesco, ma anche dell'italiano stesso!) e che tutto può diventare più semplice, se si considera il fatto che ormai veniamo esposti sempre più spesso a contenuti in lingua inglese, dai libri alle canzoni, passando per i prodotti audiovisivi disponibili in tv anche in lingua originale, e molto altro ancora.

Ma noi possiamo darti un aiuto in più, possiamo infatti suggerirti alcune abitudini da adottare per migliorare l'inglese in maniera efficace e anche abbastanza semplice, a patto però che la tua motivazione sia sempre alta.

 

  1. Organizza il tuo lavoro. Noi ti consigliamo di fare un vero e proprio piano scritto: suddividi il lavoro da fare in base al tempo che hai a disposizione da dedicare all'apprendimento dell'inglese. Ragiona per argomenti, o per unità, o comunque cerca un metodo tutto tuo che funzioni per te. Studia senza distrazioni, dedicandogli il tempo e le attenzioni necessarie, e poi esercitati tanto. La volta successiva, prima di passare al prossimo argomento, fai un ripasso veloce della lezione precedente: è vero, all'inizio potresti trovarlo un lavoro macchinoso e noioso, ma col passare dei giorni acquisirai il metodo e non ci farai neanche più caso. Inoltre, più informazioni immagazzinerai, più semplice saranno il ripasso e l'apprendimento. A patto, però, che gli obiettivi che ti poni siano reali. Non cercare di strafare perché sei abituato a ritmi diversi o perchè sei ansioso e desideroso di raggiungere la meta o rischierai di ottenere l'effetto opposto! Inoltre, memorizzare un gran numero di informazioni durante un periodo più dilazionato nel tempo ti aiuterà a ricordarle più a lungo.
  2. Prendi appunti e annotazioni. Scrivi più che puoi, quando puoi. Questo ti aiuterà per tanti motivi. Prima di tutto perchè scrivere qualcosa ti aiuterà a memorizzarla meglio. Poi perché se anche dovessi dimenticarle e le hai scritte, saprai subito dove andare a ricercarle (e comunque avrai a portata di mano tutte le informazioni che cercavi - hai mai sentito parlare di verba volant, scripta manent?) perchè le avrai scritte e catalogate secondo una tua organizzazione personale . E ancora, scrivere non solo ti aiuterà a memorizzare una parola o un concetto nuovo, ma anche a scriverlo correttamente: quando si scrive, si pone generalmente più attenzione a quello che si sta facendo, e quindi in questo modo non solo memorizzerai un termine nuovo, ma anche il modo corretto di scriverlo.
  3. Chiedi aiuto quando non sai o quando non capisci qualcosa: se un concetto non ti è ben chiaro, ti sarà più difficile farlo tuo e sarà quasi impossibile da memorizzare. E se anche tu dovessi riuscire a memorizzarlo, immagazzinerai le nuove informazioni solo nella memoria a breve termine e quindi avrai perso del tempo prezioso. Se, invece, capisci quello che hai davanti, non avrai problemi a fare tua la nuova informazione.
  4. Studia anche quando non studi. Non ti stiamo consigliando di studiare h 24, ma semplicemente di farti furbo e aiutarti con alcuni piccoli trucchetti. Ad esempio, puoi migliorare l'apprendimento di una lingua straniera  con dei metodi alternativi, come la lettura di libri in lingua inglese, l'ascolto di cantanti stranieri, la visione di serie tv in lingua originale, etc. In questo modo starai effettivamente migliorando il tuo inglese, ma quasi senza saperlo. Se all'inizio ti sembrerà di essere un po' più lento del solito è normale, ma tu non scoraggiarti, anzi insisti e vedrai che nel giro di poco tempo riuscirai a capire e a memorizzare la maggior parte delle informazioni, grazie anche al fatto che stai svolgendo delle attività che ti piacciono. A questo proposito, ti consigliamo infatti di scegliere supporti che trattino argomenti che ti piacciono particolarmente o magari che fanno parte del tuo ambito di studio o di lavoro, in modo che si tratti di temi che già conosci in italiano.
  5. E soprattutto pratica, pratica, pratica. Fallo ogni volta che puoi. Quando vedi qualcosa, pensa a come si chiama quella cosa in inglese. Se non sai come si chiama, cercalo sul vocabolario. Vedrai che un pò alla volta memorizzerai le informazioni nuove, e ti sarà più facile ricordarle nel lungo periodo. Oppure puoi fare un altro gioco: quando pensi a qualcosa, prova a pensarla in inglese o a tradurla nella tua mente; anche in questo caso, se non sai dirlo aiutati cercando sul web e vedrai che imparerai continuamente nuovi modi di dire o di esprimere un concetto, che difficilmente dimenticherai, proprio perché collegate a un momento reale della vita!

Ricorda che memorizzare una lingua non è come andare in bici: senza pratica, perderai tutto il lavoro fatto. Se vuoi ora metti alla prova il tuo inglese con i nostri test gratuiti online:

TESTA IL TUO INGLESE

Argomenti: Education & Career

Commenti