LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Quanti livelli di inglese esistono e come riconoscere il tuo livello

Pubblicato il 22/09/17 9.33

Quanti-livelli-di-inglese-esistono-e-come-riconoscere-il-tuo-livello.jpeg

 

 

In questo articolo troverai:
  • Quali e quanti sono i livelli di lingua inglese?
  • Una breve guida ai livelli di lingua inglese
  • Ad ogni livello il suo esame
  • Come conoscere il tuo livello di inglese e passare a quello successivo

 

 

Quante volte, durante la tua carriera scolastica o universitaria ti sei imbattuto in saggi, tesi e ricerche redatti in lingua inglese?

Ti sarai accorto che conoscere l’inglese è di grandissimo aiuto in ogni situazione e può davvero fare la differenza, soprattutto in caso di formazione universitaria all’estero, trasferimento in Paesi stranieri, gestione di colloqui in multinazionali di rilievo, superamento di certificazioni importanti o di esami universitari. 

Avere ottime basi e una solida formazione linguistica è utile poi per poter viaggiare per il mondo in totale sicurezza senza dover ricorrere all'aiuto di interpreti per relazionarsi.

La lingua inglese viene parlata un po’ ovunque, impararla, quindi, ti aprirà ogni porta e consentirà di abbattere qualsiasi barriera, permettendoti anche di conoscere persone di Paesi diversi e di immergerti completamente in culture e tradizioni differenti, senza incontrare ostacoli. 

 

Quali e quanti sono i livelli di lingua inglese? 

Al momento i livelli delle lingue straniere sono gestiti da un Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue, noto anche come CEFR (Common European Framework of Reference for Languages).

Frutto di lunghi studi di comparazione tra le varie lingue europee, si tratta precisamente di linee guida introdotte nel 1996 e che al momento si articolano in tre livelli, A, B e C, che si suddividono ulteriormente fino ad un totale di 6 livelli: A1, A2, B1, B2, C1, C2.

Più precisamente si passa da un livello “Base”, per poi passare ad “Autonomia” ed infine “Padronanza”.

I sei livelli di riferimento riguardano sia l’apprendimento che l’insegnamento della lingua straniera e il loro scopo è quello di accertare in modo veloce ed efficace le conoscenze delle lingue Europee (i riferimenti, infatti, valgono per tutte le lingue straniere).  

 

Una breve guida ai livelli di lingua inglese

Di seguito trovi una breve guida alle nozioni da sapere di ogni livello secondo il British Council, cominciamo: 

A – Livello Base

  • A1 o Breakthrough: il livello prevede che lo studente sia in grado di formulare frasi basilari per raggiungere bisogni concreti. L’interazione è semplice, ma permette di iniziare a colloquiare in modo chiaro, anche se lento. Lo studente sa fare domande personali e sa anche rispondere ad esse. Riesce inoltre a presentare se stesso e le persone che conosce.

  • A2 o Waystage: lo studente è in grado di utilizzare espressioni frequenti, comprendere frasi poco articolate ed è capace di fornire informazioni personali riguardanti se stesso e la sua famiglia. Sa inoltre descrivere in modo semplice i propri interessi, gli hobby e l’occupazione lavorativa. Riesce a parlare della propria vita, anche se in modo semplice e utilizzando argomenti basici, e ad esprimere bisogni immediati.

 

B – Livello Intermedio (Autonomia)

  • B1 o Threshold: si è capaci di comprendere i punti chiave della maggior parte delle conversazioni informali e di trattare in maniera abbastanza approfondita argomenti come scuola, hobby, tempo libero. Si è in grado di produrre testi semplici e chiari su argomenti familiari. Lo studente è capace di rievocare situazioni ed esperienze, sa dare opinioni personali ed è in grado di spiegarle con brevi argomentazioni, è capace di esprimere in modo semplice i concetti astratti come ad esempio sogni, speranze e progetti futuri.

  • Livello B2 o Vantage: a questo livello ci si riesce a muovere con maggior disinvoltura e la padronanza della lingua permette di argomentare in maniera approfondita concetti astratti e/o tecnici. Lo studente ha a sua disposizione numerose tematiche sulle quali è capace di fornire spiegazioni e vocaboli a cui fare ricorso per argomentare le sue tesi. Riesce a parlare con pochi sforzi o difficoltà con persone madrelingua ed è in grado di spiegare coerentemente e in modo preciso il suo punto di vista, indicando anche pro e contro di ogni situazione. E’ capace di produrre elaborati scritti chiari, scorrevoli e ben articolati.

 

C – Padronanza

  • C1 o Effective Operational Proficiency: Lo studente è in grado di comprendere e produrre testi lunghi e complessi, specifici e/o di carattere tecnico.  La lingua, a questo punto, viene padroneggiata in modo spontaneo e naturale e si è in grado di utilizzarla per diversi scopi: sociali, lavorativi ed accademici. L’uso della lingua parlata e scritta è flessibile ed efficace sotto ogni aspetto. I testi scritti sono articolati, costruiti in modo dettagliato e possono trattare di una grande varietà di argomenti e contenuti. Lo studente mostra completa conoscenza e totale controllo della lingua in ognuna delle macro-aree (Writing, Listening, Reading, Speaking).

  • C2 o Mastery: come una persona di madrelingua si riesce a capire in modo immediato ciò che si legge o si ascolta, indipendentemente dal tema e dal livello di complessità. Lo studente è in grado di riassumere informazioni riguardo ad un gran numero di argomenti e tematiche ed è capace di esprimere concetti di ogni tipologia in modo coerente e corretto. L’espressione orale avviene in modo preciso, spontaneo e scorrevole, arrivando anche a comprendere e replicare le diverse sfumature linguistiche di ogni situazione. Si riesce senza alcuno sforzo a comprendere ogni sfaccettatura della lingua e la si padroneggia in modo scorrevole preciso e, soprattutto, sicuro.

TESTA IL TUO INGLESE

 

Ad ogni livello il suo esame

Per ogni livello di lingua inglese qui elencato è previsto un esame specifico per valutare le competenze acquisite, la conoscenza e l’uso corretto dei vocaboli ed anche per esaminare attentamente le nozioni che lo studente ha appreso in sede di corso. Ad esempio per il livello A2 è previsto il test Cambridge KET o IELTS 2.5 -3.5, mentre per il livello B2 c’è l’esame FCE (First) o IELTS 5.5.-6.5 e così via.
 

Come conoscere il tuo livello di inglese e passare a quello successivo

Conosci davvero il tuo livello di inglese? Avere ben chiaro il livello da cui si parte è estremamente importante, perché permette di capire quale sia il modo più efficace per passare al livello successivo ed acquisire le tanto agognate competenze linguistiche, oggi così importanti.

Sapere inoltre qual è il proprio livello fa sì che si possano individuare quali sono le nozioni mancanti, gli aspetti su cui si deve lavorare maggiormente per arrivare al livello successivo, continuando a migliorarsi ogni giorno e colmando tutte le proprie lacune.

Vuoi conoscere il tuo livello di inglese?

  • Puoi provare il nostro test online preliminare, oppure
  • Puoi prenotare il test professionale gratuito presso uno dei centri abilitati Wall Street English che si trova nella tua città.

TESTA IL TUO INGLESE 

 

Argomenti: Education & Career

Commenti