LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

A.A.A cercasi 5 canzoni d’amore per esercitare l’inglese: frasi, parole, traduzioni

Pubblicato il 31/10/17 10.01

canzoni-in-inglese.jpg

L'amore ispira da sempre le canzoni di tutte le epoche, permettendo ai cuori di liberarsi in melodie magiche ed espressive, capaci di emozionare ed esprimere i sentimenti più veri e profondi. Chi non ha mai sentito i brividi ascoltando una canzone?

Quante volte capita infatti di immedesimarsi nel ritmo e nelle parole, inspiegabilmente capaci di riflettere la situazione in cui ci troviamo. Quante volte camminiamo per strada con le cuffie nelle orecchie e ci sembra di sentire quasi la colonna sonora del film della nostra vita.

Una canzone può dare un ritmo diverso alla giornata: la mattina ascoltare la canzone giusta dà la carica e capita che, mentre saliamo i gradini della metropolitana, ci sentiamo tutti un po’ Rocky, oppure quando, prima di un esame, sciogliamo la tensione con una musica rilassante. Capita anche che, dopo giornate tristi in cui tutto sembra andare storto, ci addormentiamo con la musica nelle orecchie e sembra che sia proprio il nostro cuore a suonare quella melodia, così in accordo con i nostri sentimenti.  

Alzi la mano infine chi non ha mai cantato sotto la doccia, magari inventando suoni e parole con le canzoni straniere. Ma perché inventare? Si può esercitare l'inglese anche cantando!

 

SCEGLI IL CORSO DI INGLESE ENTRO IL MESE: NON TE NE PENTIRAI

 

Esercitare l’inglese con il romanticismo

Dal momento che l’amore è l’anima della maggior parte delle canzoni che ci conquistano e molte di queste vengono da oltreoceano, abbiamo pensato di selezionare una breve lista di canzoni d’amore per esercitare l’inglese. Può essere un’occasione per ascoltare qualche canzone già nota ma con più attenzione ai termini e alle forme grammaticali, il ritmo di una canzone infatti può agevolare la memorizzazione. Inguaribili romantici, ecco la nostra playlist:

 

  • All my loving, The Beatles

Facciamo un tuffo negli anni ’60 e partiamo da un grande classico british, All my loving, una delle canzoni più famose dei Beatles, che tutti hanno ascoltato almeno una volta nella vita (se così non fosse è giunto il momento di farlo). Ha un ritmo orecchiabile e un testo semplice e ripetitivo, che può essere cantato facilmente. Le parole non sono complesse e sono scandite chiaramente. Leggendo il testo si nota subito che la maggior parte dei verbi sono al futuro:

“Close your eyes and I'll kiss you

Tomorrow I'll miss you

Remember I'll always be true

And then while I'm away

I'll write home every day

And I'll send all my loving to you”


“Chiudi gli occhi e io ti bacerò

Domani mi mancherai

Ricordati che sarò sempre sincero

E allora mentre sarò lontano

Scriverò a casa ogni giorno

E ti manderò tutto il mio amore”

 

  • Crazy little thing called love, Queen

Così come i Beatles, anche i Queen hanno fatto storia. Crazy little thing called love, scritta da Freddie Mercury, venne cantata per la prima volta nel 1979 per poi rimanere per diverse settimane in vetta alle classifiche.

“This thing called love I just can't handle it

This thing called love I must get round to it

I ain't ready

Crazy little thing called love

[…]

There goes my baby

She knows how to rock 'n' roll

She drives me crazy

She gives me hot and cold fever

Then she leaves me in a cool cool sweat”

 

“Con questa cosa chiamata amore non ci so proprio fare

Devo comprendere questa piccola cosa chiamata amore

Non sono pronto

Piccola cosa pazza chiamata amore!

[…]

Eccola, la mia bambina

Sa come si balla il Rock’n’Roll

Mi fa impazzire

Mi fa alzare e abbassare la temperatura

E poi mi lascia in un sudore freddo”

 

Possono essere degne di nota le espressioni come “she drives me crazy” che, ovviamente, non corrisponde al significato di guidare ma to drive (someone) crazy è un’espressione metaforica utilizzata nel linguaggio informale che significa “fare impazzire (qualcuno)”.

I ain’t ready” invece è una contrazione colloquiale che mostra l’utilizzo alternativo delle forme “I am not”, “are not”, “is not”.  

 

  • If I were a boy, Beyoncé

If I were a boy è un brano del 2008 cantato da Beyoncé, forse è più malinconico rispetto agli altri ma può essere utile per ripassare il periodo ipotetico.

If I were a boy

I think I could understand

How it feels to love a girl

I swear I'd be a better man

I'd listen to her

Cause I know how it hurts

When you lose the one you wanted

 

“Se fossi un ragazzo

penso che riuscirei a capire

come ci si sente ad amare una ragazza

giuro che sarei un uomo migliore

la ascolterei,

perché so quanto fa male

quando perdi l'unica persona che desideri”

 

In inglese il periodo ipotetico presenta cinque forme: Zero Conditional, First Conditional, Second Conditional, Third Conditional ed infine il Periodo ipotetico misto. In questo caso nel testo troviamo il Second Conditional: “If I were a boy…I could understand”, dal momento che nella proposizione con if troviamo il simple past were, mentre nella proposizione principale il present conditional could understand.

 

  • Haven’t met you yet, Michael Bublé

Nel 2009 esce l’album Crazy Love di Michael Bublé, contenente il brano Haven’t met you yet.  Si tratta di una canzone d’amore un po’ particolare, dedicata all’amata non ancora conosciuta, tuttavia offre un esempio musicale semplice e chiaro per esercitare il present perfect (to have + il participio passato) insieme all’avverbio yet, utilizzato nelle frasi interrogative e negative alla fine di periodo.

 

“I might have to wait, I'll never give up

I guess it's half timing and the other half's luck

Wherever you are, whenever it's right

You'll come out of nowhere and into my life

[…]

And I promise you kid I'll give so much more than I get

I just haven't met you yet”

 

“Avrei potuto aspettare,

Non rinuncerò mai,

Immagino che metà dipenda dal  tempo e  l’altra metà dalla  fortuna

Ovunque ti trovi, quando sarà momento,

Tu uscirai dal nulla ed entrerai nella mia vita

[…]

E ti prometto, ragazza, che do molto più di quello che ricevo

Solo che non ti ho ancora incontrato”

 

  • Thinking out loud, Ed Sheeran

Uno dei singoli più trasmessi alla radio nel 2014 è Thinking out loud di Ed Sheeran, premiato nel 2016 come miglior interpretazione pop solista in occasione dei Grammy Awards 2016.

È una canzone rivolta ai più romantici, può essere interessante e piacevole per imparare alcune espressioni particolarmente dolci presenti nel testo, arricchire il vocabolario dei romanticismi e viaggiare con la fantasia.

“So honey now

Take me into your loving arms

Kiss me under the light of a thousand stars

Place your head on my beating heart

I'm thinking out loud

Maybe we found love right where we are”

 

“Perciò tesoro ora

prendimi tra le tue dolci braccia

baciami sotto la luce di migliaia di stelle

Poni la tua testa sul mio cuore che batte

sto pensando ad alta voce

Forse abbiamo trovato l’amore proprio dove siamo”

 

Inoltre può essere un modo per conoscere un giovane artista britannico che ha esordito solo pochi anni fa ma ha già conquistato un vasto pubblico.

Ascoltare una canzone che entusiasma ed emoziona può essere un modo efficace per allenarsi con l’inglese. E tu sei sicuro di utilizzare le forme grammaticali corrette e le espressioni giuste quando canticchi sotto la doccia? Metti alla prova il tuo inglese con uno dei nostri test!

TESTA IL TUO INGLESE 

Argomenti: Travel&Fun

Commenti