LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Condurre un colloquio di gruppo in inglese

Pubblicato il 29/06/18 16.03

Condurre un colloquio di gruppo in inglese - Wall Street English

I colloqui di gruppo possono essere uno strumento molto utile ai fini di un’efficace processo di selezione del personale. Permettono di risparmiare tempo e di mettere alla prova le capacità di collaborazione e team working dei candidati, facendoli interagire tra di loro e proponendo situazioni diverse dalla classica intervista one-to-one. Diventa così più facile identificare le persone più inclini alla cooperazione ed eventualmente alla leadership. Ecco perché sono sempre più utilizzati dai reparti HR delle aziende, soprattutto da quelle di grandi dimensioni.

Se operi in un contesto internazionale o in una multinazionale, potresti avere la necessità di organizzare e condurre un colloquio di gruppo in lingua inglese. Di seguito ti diamo alcuni preziosi consigli per strutturarlo nel migliore dei modi, indicandoti anche tanti esempi di frasi da utilizzare in ogni singola fase.

 

Presenta chi conduce il colloquio

Prima di tutto, le presentazioni. Devi dire ai candidati presenti chi sei e, se conduci il colloquio insieme ad altre persone (altri membri del team HR o del direttivo aziendale), spendere qualche parola per parlare del ruolo di ognuno. Ecco qualche esempio di frase da utilizzare:

  • My name is Jack Ross, I’m the HR manager and…
  • I’m John Riddle and I’ve worked at … for over twenty years
  • Before starting our interview, I think I should first introduce myself and my team. I’m ….
  • Please join me in welcoming…
  • We're pleased to welcome…

 

Chiedi ai candidati di presentarsi

Ora la palla deve passare ai candidati. Ognuno di loro deve sinteticamente presentarsi all’assemblea. Ecco alcune semplici frasi per invitarli a farlo:

  • Would you please tell me about yourself?
  • Please tell me five words that describe you
  • Everyone now please tell me: if you were an animal, what would it be?
  • Describe your career history and future goals in 30 seconds.

 

Fai domande mirate ad ognuno

Nelle fasi preliminari del colloquio di gruppo, puoi anche scegliere di porre alcune domande individuali ai candidati. Queste, ovviamente, non dovranno entrare troppo nella sfera personale, ma potranno riguardare elementi fondamentali come la motivazione e le ambizioni. Ricorda anche che il colloquio, specialmente se di gruppo, può provocare nervosismo: cerca di tenere un tono amichevole e di “rompere il ghiaccio” evitando eccessive formalità, per mettere ciascuno a proprio agio. Ecco qualche domanda che puoi fare:

  • Why would you want to work here, and what do you know about our organization?
  • What makes us stand out in your mind from our competitors?
  • Why are you interested in this position/job?
  • Why are you interested in working at XX Company?
  • Tell me about your highest accomplishments or the accomplishment you are most proud of.
  • Tell me about a mistake you made in your job. How did you handle it?
  • Why did you leave your last company/position?
  • Why are you leaving your current company/position?
  • How would this role with our company provide a link to your future career progression?
  • If you were to accept this position with us today, how would you explain that to a prospective employer five years from now?

 

Dai il via a una discussione di gruppo

A questo punto può iniziare la fase di osservazione. Puoi, per esempio, proporre un tema che i candidati dovranno discutere tra di loro. In questa fase cerca di stare ad ascoltare e di parlare il meno possibile: intervieni solo se la discussione si incanala su un binario non adeguato. Ecco un esempio:

  • Let’s talk about lean manufacturing: what do you think about this approach? Have you ever experienced it?

 

Dividi i candidati in gruppi e organizza una prova

All’interno dei colloqui di gruppo, uno degli strumenti più efficaci è rappresentato dai work-simulation exercises: proponi ai gruppi di affrontare la simulazione di una situazione lavorativa reale, mettendoli a confronto, per esempio, con un problema imprevisto nella produzione, con la progettazione di un nuovo prodotto o con la pianificazione di una campagna di comunicazione.

Il risultato finale, ma anche le modalità di interazione durante la prova, ti permetteranno di individuare i candidati più promettenti e di valutare le qualità e le attitudini di ciascuno sul campo.

Al termine della simulazione, indaga ancora più a fondo attraverso domande mirate ai membri di ciascuna squadra, ad esempio:

  • What made this team work successfully?
  • What was your personal contribution to the team's performance?
  • In your opinion, what are the main reasons you reached/didn’t reach your team goal?
  • How did you deal with the stress created by meeting the challenges?
  • Given more resources and/or time, what would you have done differently?
  • Who would you hire from your group? Why?
  • Why do you think did this team struggle to accomplish the objective?

 

Domande e conclusione del colloquio

Nelle fasi finali del colloquio di gruppo, devi dare ai candidati la possibilità di porti a loro volta delle domande che possono riguardare la posizione offerta, le caratteristiche dell’azienda, i next steps che li attendono in caso di esito positivo. Rispondi in modo cortese e quanto più dettagliato. Infine, concludi il colloquio ringraziando tutti i partecipanti, congratulandoti per gli obiettivi raggiunti e salutando cordialmente. Ecco alcuni esempi di frasi utili:

  • Our interview has come to an end. Please feel free to ask if you have any questions
  • Thank you all for your presence here today. Do you have any questions to ask me or the other interviewers?
  • Thanks so much for speaking with me today. The recruiter will be in touch with you soon to discuss your next steps.
  • I would like to thank everyone has been here today. It has been a really interesting experience

Nel fra tempo puoi mettere subito alla prova il tuo livello di Inglese svolgendo gratuitamente il test di inglese online.

Good luck!

TESTA IL TUO INGLESE

Argomenti: Inglese per Aziende

Commenti