LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Creare un piano di formazione per la tua azienda in inglese

Pubblicato il 30/04/19 12.30

Creare un piano di formazione per la tua azienda in inglese - Wall Street English

La forza principale di qualsiasi azienda, grande o piccola, risiede nelle persone, nelle loro capacità e competenze messe in campo per raggiungere gli obiettivi di business condivisi. Al giorno d’oggi, per essere competitivi in un mercato in rapida evoluzione, è necessario puntare sul know-how e sulla preparazione delle proprie risorse interne: in questo contesto la preparazione di efficaci piani formativi, concepiti specificamente per ogni dipendente, gioca un ruolo determinante.

Se operi in un contesto internazionale, potresti avere il compito di creare un piano di formazione per la tua azienda in inglese: nei paragrafi seguenti noi ti spieghiamo come farlo, guidandoti passo passo nell’elaborazione del programma, nell’individuazione degli obiettivi e nella descrizione dei metodi di valutazione finale.

 

Cos’è un piano di formazione?

Il piano formativo (in inglese training plan) è un progetto costruito su misura per l’azienda e per un singolo dipendente (o un gruppo di dipendenti), che esplicita le motivazioni che spingono l’impresa ad investire nell’aggiornamento professionale, descrivendo gli obiettivi da raggiungere, l’articolazione temporale, le caratteristiche degli interventi e le metodologie di valutazione finale.

Importante: se la tua azienda vuole approfittare di un fondo di finanziamento per la formazione dei dipendenti, dovrai redigere i piani formativi aziendali dovrai seguire un formulario ben definito dalle linee guida stabilite dal fondo stesso, su cui dovrai informati approfonditamente. Qui di seguito, invece, ti forniamo delle linee guida generali per preparare un piano di formazione in inglese.

 

Come redigere un piano di formazione:

  1. Analisi dei fabbisogni

Il primo step nella stesura di un piano di formazione è l’analisi dei fabbisogni formativi (o training needs assessment), cioè l’individuazione delle lacune e delle aree su cui è necessario intervenire. Frequentemente utilizzata in questo contesto è l’analisi SWOT, acronimo di strengths, weaknesses, opportunities and threats, che ti aiuta appunto a identificare punti di forza, debolezze, opportunità e minacce per l’azienda. In base a questi dovrai elaborare degli obiettivi formativi (training goals) specifici.

Per esempio:

  • Improve ability to manage the team remotely
  • Complete leadership training course before the end of the quarter

 

  1. Individuazione dei learning objectives

Dai training goals derivano gli obiettivi di apprendimento (learning objectives) che specificano le conoscenze, competenze o abilità che il dipendente ha necessità di acquisire o approfondire. Costruiscili sulla base dell’approccio SMART, cioè definisci ogni obiettivo in modo che sia:

  • Specific (chiaro, specifico)
  • Measurable (misurabile)
  • Action-Oriented (orientato all’azione, non astratto)
  • Realistic (realistico, non irraggiungibile)
  • Time-Limited (che abbia una scadenza temporale)

Per esempio:

  • calculate base salaries accurately for all 6 new pay grades being introduced under the new Pay Standards guidelines
  • identify the 7 major changes to Resume Screening protocols being introduced in the new hiring policy
  • learn how to launch a new product line in e-commerce platforms

 

  1. Individuazione delle persone interessate

A questo punto devi mettere nero su bianco quali e quanti saranno i dipendenti interessati dal piano di formazione, e anche quali personalità proporranno gli interventi formativi: puoi servirti del personale interno (per esempio, un dipendente esperto nell’uso di un software che può spiegare il suo funzionamento ai colleghi) o anche di esperti esterni, magari formatori professionisti. Chiarisci infine chi avrà il compito di valutare l’efficacia della formazione una volta terminato il progetto.

 

  1. Progetto e sviluppo dei materiali di formazione

A questo punto, devi preparare i materiali utili alla formazione (training materials), cioè quell’insieme di risorse da fornire ai dipendenti in formazione. Questi potranno essere documenti testuali, grafiche, presentazioni interattive, strumenti di e-learning, materiali utili per il role playing e così via. Ricorda che la formazione “accademica” può essere poco efficace: spesso è meglio utilizzare un approccio “blended learning” che preveda una varietà di modalità di apprendimento, interattive, computer-aided e creative.

 

  1. Descrizione di metodi e attività

Ora, nel tuo piano di formazione, dovrai descrivere i metodi di formazione e le attività (learning methods/activities) da far svolgere ai dipendenti. Per esempio:

  • a course in basic supervision
  • solve a real corporate problem that includes making major decisions
  • delegate to a certain employee for one month
  • research a topic for HR team and present your findings

Di fondamentale importanza, a questo punto, definire con precisione le tempistiche: quanto durerà l’intervento formativo? Con che frequenza verrà proposto ai dipendenti?

 

  1. Valutazione

La valutazione, step finale del tuo piano di formazione, è un passaggio fondamentale. Se, come abbiamo detto, gli obiettivi devono essere misurabili, al termine del percorso formativo dovrai predisporre un sistema di valutazione chiaro e coerente. Questo sistema, in particolare, deve tenere in considerazione 4 livelli:

  • il gradimento da parte del dipendente
  • il reale miglioramento delle sue competenze/conoscenze/abilità
  • il suo comportamento sul posto di lavoro post formazione
  • i risultati di business quantificabili

 

Piano di formazione in inglese: il vocabolario e le sezioni indispensabili

Da ultimo, vogliamo fornirti un semplice template per stendere il tuo piano di formazione in inglese. Il modulo contiene i punti appena trattati e alcune informazioni aggiuntive da inserire nel documento: ogni voce che non abbiamo ancora affrontato è tradotta.  

Training Plan – Table of Contents

General Information/Background – informazioni generali, contest: qui inserirai informazioni sull’azienda, sul mercato in cui opera, su numero e ruolo dei dipendenti

 

1. Purpose: scopo

Scope: obiettivo

Overview: panoramica

Project References: referenti di progetto

Coordination/ Management: coordinamento/management

Training Prerequisites: pre-requisiti della formazione (conoscenze e competenze che i dipendenti interessati devono già possedere)

2.Training needs assessment

3. Learning objectives

4.Training Approach: approccio formativo

Training Requirements: requisiti di formazione

Roles and Responsibilities: ruoli e responsabilità

Training materials

Learning methods/activities

Schedule: pianificazione

5. Evaluation

Metrics: valori

Strategy: strategia

 

Ora che hai visto come creare un piano di formazione, trova il corso di inglese per la tua azienda:

SCOPRI I CORSI DI INGLESE PER LE AZIENDE

Argomenti: Business English, Inglese per Aziende

Commenti