LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

I metodi innovativi che forse non conosci per esercitare facilmente l'inglese

Pubblicato il 13/02/20 12.30

I metodi innovativi che forse non conosci per esercitare facilmente linglese-Wall Street English

L’inglese è uno degli idiomi più facili da imparare, non solo perché siamo ormai invasi da questa lingua parlata veramente da tutti e perché ne troviamo i vocaboli in qualsiasi contesto, ma anche perché si tratta di una sistema linguistico davvero semplice da imparare grazie alla sua grammatica snella e al fatto che – nonostante sia la lingua con più vocaboli al mondo – spesso ci ritroviamo a utilizzare la stessa parola sia come sostantivo che come verbo.

Ma nonostante sia un idioma semplice, non sempre si ha il tempo o la freschezza mentale per studiarlo come si vorrebbe. Nessun problema: oltre ai metodi più tradizionali per impararlo, come ad esempio i classici corsi, esistono ormai tanti altri metodi che non solo sono innovativi, ma anche divertenti e, in alcuni casi, perfino gratuiti. In questo modo non avrai più scuse e potrai imparare l’inglese anche tu, che magari hai poco tempo libero a disposizione da dedicargli o che non ti sei mai sentito portato per le lingue.

 

Vediamo insieme quali sono questi metodi innovativi:

  1. Sfruttare le app e, in generale, le potenzialità di smartphone, tablet, etc. In che modo? Scaricando una delle tante app a disposizione sui vari store che mirano all’apprendimento o al miglioramento delle lingue straniere. Ce ne sono veramente per tutti i gusti (è possibile esercitarsi con sia il lessico, sia con il modo d’uso delle espressioni e perfino con la pronuncia) e sono gratuite o a pagamento a seconda del servizio che offrono. La nota positiva è che questo metodo è adatto veramente a chiunque, anche a chi ha poco tempo a disposizione, ma magari trascorre lunghi periodi sui mezzi di trasporto pubblici per recarsi al lavoro. In questo modo potrai sfruttare quel tempo “morto” per dedicarti all’inglese.
  2. Il “metodo inverso”. Si tratta di un metodo relativamente nuovo e sicuramente innovativo. Si basa sull’imparare una lingua straniera in maniera più naturale, proprio come è accaduto con la nostra lingua madre, l’italiano. Quello che gli studiosi affermano è che non abbiamo iniziato a imparare l’italiano partendo dai libri di grammatica, ma che labbiamo imparato stando zitti. Per il primo anno di vita, infatti, abbiamo solo ed esclusivamente ascoltato gli altri parlare. Poi, pian piano, abbiamo cominciato a familiarizzare prima coi suoni, poi con le parole man mano più difficili e, infine, con i costrutti più complessi. Da qui è nato questo metodo che prevede di assimilare la nuova lingua allo stesso modo, ossia prima ascoltando – iniziando, dunque, con la conoscenza passiva della lingua stessa – e poi mettendosi in gioco attivamente e in prima persona, considerando anche il fatto che l’inglese è fatto di suoni che non ci sono noti.
  3. Un metodo diametralmente opposto a quello appena descritto prevede, invece, che l’inglese – e, in generale le lingue straniere – si imparino direttamente sul campo. Ossia: trasferirsi in un posto in cui l’inglese sia la prima lingua, preferibilmente da soli, e buttarsi completamente. Inizialmente ci si sentirà un po' spaesati, ma giorno dopo giorno si imparerà a capire quello che gli altri ci dicono e a farci capire fino a raggiungere un buon livello della lingua parlata. È sempre consigliabile partire almeno con un livello base della lingua, ma non è necessario: se, infatti, ci sono persone molto brave dal punto di vista delle regole grammaticali, ce ne sono altre più spigliate che preferiscono di gran lunga il parlato, riuscendo a interagire in qualsiasi situazione.

    Ti è mai capitato di ricorrere a questi trucchi per migliorare il tuo inglese? Perché non vieni a testarlo in uno dei nostri centri?SCOPRI DI PIÙ>>
  4. Utilizzare i social media a nostro vantaggio. I social media sono visti ancora come qualcosa di negativo, che distoglie la nostra attenzione dalla vita che conduciamo o dal lavoro che svolgiamo. Ma se così non fosse? Prima di tutto bisogna ricordare che, lo si voglia o meno, ormai i social network sono diventati una vera e propria fonte di lavoro, a partire da chi li progetta per arrivare a chi ne crea i contenuti. Inoltre possono essere sfruttati a nostro favore: da Youtube a Instagram (giusto per citarne due), è possibile utilizzarli per migliorare il nostro inglese. Nello specifico, da un social network come Instagram possiamo migliorare la comprensione scritta, nonché imparare le espressioni d’uso, i termini usati comunemente nel parlato, i modi di dire; con Youtube, invece, è possibile migliorare la comprensione orale e la pronuncia dell’inglese.
  5. Imparare l’inglese stimolando più sensi insieme: quello uditivo, quello visuale ed eventualmente un terzo senso. Questo perché associando più sensi insieme, la memorizzazione diventa più semplice e veloce, a maggior ragione se utilizziamo un prodotto che ci piace. Alcuni esempi sono i film, telefilm e documentari, ma anche le canzoni in lingua e così via.
  6. Studiare l’inglese per un periodo di tempo anche molto breve – basteranno 15 o 20 minuti al giorno – ma tutti i giorni. Per apprendere una nuova lingua e per ricordarla in maniera attiva, infatti, è importante che questa venga tenuta viva e praticata con regolarità. Utilizzando questo metodo d’apprendimento, quindi, non solo riuscirai a memorizzare termini, costruzioni e informazioni nuove – con cui sarai in grado di formare frasi da utilizzare sia nello scritto che nel parlato – ma aiuterai anche il processo di memorizzazione, imparando e ricordando l’inglese in maniera veloce ed efficiente.
  7. O, semplicemente, puoi imparare l’inglese frequentando un corso, ma affidandoti a quei centri o enti le cui lezioni siano moderne, coinvolgenti e interattive: prendere parte attivamente (o comunque sentirsi trasportati) è una condizione necessaria affinché si inneschi quel processo che ci permette effettivamente – ed efficacemente – non solo di capire quello che stiamo ascoltando, ma anche di impararlo e ricordarlo a lungo.

 

Se vuoi imparare l'inglese facilmente e divertirti allo stesso tempo scopri come farlo con la nostra guida:

SCARICA IL CONTENUTO GRATUITAMENTE

Argomenti: Education & Career

Commenti