LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

I secondi piatti tipici del Regno Unito: 5 ricette da seguire

Pubblicato il 21/11/19 12.30

I secondi piatti tipici del Regno Unito 5 ricette da seguire - Wall Street English

Cosa ordinare quando ti trovi nel Regno Unito? Se ti trovi lì per un periodo prolungato di tempo, allora avrai modo di provare tranquillamente tutte le specialità tipiche della cucina inglese; se, invece, sei lì solo in vacanza, allora non potrai non assaggiare alcuni piatti tipici. Vediamo insieme quali sono quelli da non perdersi assolutamente:

  • Steak and ale pie: le pie, ossia le torte salate, sono tra le ricette più diffuse nel Regno Unito, sia in versione dolce che salata, e questa in particolare è una delle più conosciute e apprezzate. La caratteristica di questa torta salata è che è farcita con brasato di carne cotto nella birra brown ale, ossia una birra prodotta con malto marrone che conferisce al piatto un sapore particolare. Il guscio esterno di pasta sfoglia farà da scrigno a un ripieno composto da carne infarinata e scottata prima in una padella con olio caldo e poi in una pentola insieme alla birra scura, a cui si andranno ad aggiungere un soffritto di aglio, carote, cipolle e sedano, e i funghi cotti, salati e pepati. Dopo aver farcito e chiuso per bene la torta (a piacere, è possibile spennellare la superficie con un uovo sbattuto o del latte), bisognerà infornarla a 200° per 30 minuti, o fino a quando la superficie della sfoglia sarà dorata, per poter assaporare un piatto croccante fuori e succulento dentro.
  • Sunday Roast, l’arrosto “della domenica”. Di manzo, di maiale, di agnello, di pollo, l’arrosto è un piatto che piace molto agli inglesi, infatti viene spesso servito o durante il pranzo della domenica o durante le festività, quando la famiglia si riunisce tutta insieme. A seconda della carne che si preferisce utilizzare, è importante rispettare alcune regole di cottura, per mantenerne intatti il sapore e la succosità. Per fare un buon arrosto, niente è lasciato al caso: si parte dalla scelta della carne, che deve essere di buona qualità e con una percentuale di parte grassa che influirà sulla perfetta riuscita del piatto. Per prima cosa la carne viene rosolata sul fuoco: è in questo momento che il grasso presente andrà a cedere tutto il suo sapore alla parte magra e il pezzo di carne verrà sigillato per mantenere tutti i succhi al suo interno. Dopo questo passaggio fondamentale, si passa alla cottura in forno a 180° per un lasso di tempo che varia in base al peso della carne. L’arrosto viene generalmente servito con un contorno di patate, di broccoli, o di carote e piselli.
  • Toad in the hole: nonostante la traduzione letterale sia “rospo nel buco”, si tratta di un secondo piatto tipico inglese e scozzese a base di salsicce in pastella (il famoso Yorkshire pudding), semplice e veloce da preparare, ma molto sostanzioso. Si tratta anche di un piatto economico, che risale al XVIII secolo, quando le famiglie preparavano sformati di carne utilizzando pezzi di carne poco pregiati. Per preparare questa ricetta bisogna prima cuocere le salsicce in forno preriscaldato, in una teglia leggermente unta, per circa 10 minuti. Mentre le salsicce sono in forno, si prepara la pastella con l’uovo, il latte e, infine, la farina, poi si mescola bene fino a raggiungere una consistenza omogenea, regolando di sale e di pepe. Quindi si sforna la teglia con le salsicce e si versa all’interno la pastella appena preparata, per poi finire la cottura in forno statico a 200° o ventilato a 180°. È possibile accompagnare il tutto con delle cipolle caramellate, una salsa gravy, patate o verdure di stagione. In alcune regioni, questo piatto si prepara all’interno di un guscio di pasta sfoglia.
  • Welsh cawl: è un piatto tradizionale (una minestra, un brodo) della zona del Galles che si mangia solitamente durante i mesi invernali. Oggi si usa preparare questa minestra con la carne di agnello, che viene cotta in abbondante acqua per circa 30/40 minuti insieme alla cipolla. Alla fine della cottura, la carne sarà così tenera da riuscire facilmente a spolparla. Eliminate, quindi, le ossa e le cipolle. Aggiungete al brodo rimasto il porro, le carote, la rapa bianca e le patate; aggiungete anche la carne, regolate di sale e di pepe e fate raggiungere il bollore, quindi proseguite la cottura per circa 30 minuti o fino a cottura ultimata. Si consiglia di servire la zuppa ben calda.
  • Polpette gallesi con purè e salsa gravy: per preparare questo piatto è necessario prima di tutto cucinare il bacon fino a farlo diventare croccante, per poi metterlo in una ciotola grande insieme con la carne di maiale macinata, il fegato, le spezie, il pane grattugiato e la panna. Formate le polpette, quindi cuocetele in padella per circa 10-15 minuti fino a quando saranno ben dorate. Nel frattempo preparate la salsa gravy facendo sciogliere il burro in un’altra padella, e aggiungendo poi le cipolle e la farina. Fate cuocere la salsa fino a quando non si riduce e raggiunge la classica consistenza. Dopo aver preparato la salsa gravy, procedete con la bollitura delle patate, fino a farle diventare morbide all’interno, e quindi alla realizzazione del purè, schiacciandole e aggiungendovi sale, pepe e un po' di panna. In un’altra padella, cucinate i piselli con un po' di burro per circa 5-6 minuti. Servite le polpette su un letto di purè di patate, ricoperte dalla salsa gravy e con i piselli a contorno.

Hai mai provato questi secondi piatti tradizionali del Regno Unito? Ce n’è qualcuno che avresti voglia di provare? Se vuoi provare uno di questi piatti e hai intenzione di visitare il Regno Unito potrebbero tornarti utili alcune frasi da usare durante il soggiorno, leggi subito la nostra guida:

SCARICA IL CONTENUTO GRATUITAMENTE

Argomenti: Travel&Fun

Commenti