LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Ripetizioni di inglese per teenager, a chi rivolgersi?

Pubblicato il 19/01/23 12.30

Ripetizioni di inglese per teenager, a chi rivolgersi? - Wall Street English

L’inglese come materia scolastica può rivelarsi un bel grattacapo per gli studenti delle medie e delle superiori: certo, molti termini e modi di dire sono entrati a far parte del linguaggio comune ma per imparare a parlarlo è necessario studiare le regole ed esercitarsi.

Il fatto che l’inglese non sia una lingua latina può, inoltre, rendere l’apprendimento della lingua ancora più difficoltoso, non avendo molti punti in comune con la lingua Italiana. Se alle difficoltà nell’apprendimento, poi, aggiungiamo anche la paura di prendere un brutto voto o di non riuscire ad alzare la media, il blocco psicologico rischia di essere davvero dietro l’angolo.

In realtà, imparare a parlare l’inglese è meno difficile di quanto possa inizialmente sembrare: siamo letteralmente circondati dalla cultura anglosassone e ci sono molti modi divertenti per assimilare la lingua e tenersi allenati. Vediamo insieme quali sono gli strumenti e i metodi che puoi utilizzare per rendere lo studio dell’inglese più leggero per i tuoi figli.

Mio figlio non vuole studiare inglese, come posso aiutarlo?

Una delle difficoltà maggiori che si ritrova ad avere un genitore quando il proprio figlio non va bene a scuola è quella di riuscire confrontarsi con lui: la paura di essere giudicato o magari di ricevere una punizione nel caso non abbia una buona media molto spesso porta i giovani, soprattutto gli adolescenti, a chiudersi in sé stessi e, a volte, ad abbandonare quasi del tutto lo studio della materia.

È in questa situazione che lo studio può rivelarsi addirittura traumatico: se non si ha costanza e si rimane indietro con il programma, interrogazioni, verifiche e compiti a casa possono trasformarsi in un vero e proprio incubo. Inoltre, i ritmi delle lezioni scolastiche procedono spesso in maniera molto intensa, rischiando di rivelarsi molto inadeguati per chi sta avendo difficoltà con la materia.

L’ideale è, quindi, cercare di far diventare l’inglese una competenza naturale, assimilata anche fuori da un contesto scolastico in modo da rendere lo studio della materia molto più sciolto e naturale. 

Ci sono molti metodi che ti possono aiutare a raggiungere questo scopo. Ad esempio, prendere lezioni private può rivelarsi estremamente utile, soprattutto se fatte con un madrelingua inglese. Non solo si impara a sostenere il ritmo di una conversazione e a migliorare la propria fluency ma si ha anche la possibilità di avere dei feedback in tempo reale. Tuttavia, può anche rivelarsi un metodo di apprendimento piuttosto costoso dato che, per essere efficace, deve avere continuità. In aggiunta, esistono molte app che offrono esercizi di lettura, comprensione e ascolto creati apposta per facilitare lo svolgimento dei compiti a casa.

Se, però, vuoi rimanere più coinvolto nello studio dell’inglese di tuo figlio, ci sono alcune attività che potete fare insieme:

  • Prova a pensare a quanto siamo, in realtà, circondati da intrattenimento proveniente da paesi in madrelingua Inglese. Guardare insieme una serie TV, un talk show o addirittura giocare a un videogame in lingua originale è un eccellente metodo per imparare frasi, modi di dire e il ritmo tipico delle conversazioni. Per rendere l’apprendimento più facile, oltre a cambiare l'audio in lingua originale, potete anche attivare i sottotitoli in modo da poter seguire il ritmo dei dialoghi.
  • Un altro metodo leggero per imparare l’inglese è leggere i testi delle vostre canzoni preferite. Oltre a essere uno dei modi più divertenti per tenersi in allenamento, aiuta anche ad ampliare il proprio vocabolario.
  • Una vacanza studio è probabilmente il metodo migliore per immergersi nella lingua e nella cultura di un paese. Si tratta, però, di una spesa piuttosto alta e di un metodo di apprendimento consigliato solo a chi è già in grado di destreggiarsi discretamente bene nella lingua.

Nei prossimi paragrafi approfondiremo insieme i pro e i contro di alcuni questi suggerimenti.

Sapevi che puoi approfittare della nostra offerta del mese per imparare l'inglese? Scoprila ora:

APPROFITTA DELLA PROMO MENSILE

Lezioni private di inglese con madrelingua: quando e quanto possono essere utili per mio figlio?

Le ripetizioni private in lingua sono uno degli strumenti più utilizzati per migliorare il proprio grado di livello inglese. Si tratta, infatti, di un metodo piuttosto rapido ed efficace dal quale si possono avere ottimi risultati in tempi brevi. Tra i vantaggi di studiare la lingua direttamente face to face con un esperto ci sono:

  • La possibilità di imparare a parlare in maniera molto sciolta: ascoltando il tuo insegnante, puoi imparare ad imitare i suoi ritmi, assimilare i vari modi di dire, le parole più utilizzate e imparare la pronuncia corretta delle parole.
  • Con un insegnante che ti segue passo per passo puoi avere un riscontro immediato sulle tue capacità e creare un programma di studio con lui basandoti su ciò che devi affinare.
  • Questo tipo di lezione è più intensiva di ripetizioni in classe e allo stesso tempo più personale, riducendo di molto il rischio di perdita di concentrazione.

Tuttavia, per quanto valido, questo metodo di studio può comunque presentare alcuni punti a sfavore:

  • Economicamente, le ripetizioni possono rivelarsi un costo piuttosto importante, soprattutto se continuative.
  • Se chi ti dà ripetizioni non è un madrelingua o un docente, potrebbe trasmetterti alcune informazioni errate come una incorretta pronuncia di alcune parole che successivamente sono difficili da correggere.
  • Se, invece, l’insegnante da cui stai prendendo ripetizioni è madrelingua, potrebbe avere difficoltà ad esprimersi in Italiano e ciò diventa un problema sia quando si tratta di correggere, sia in caso tu abbia qualche domanda o richiesta.

Restano, in ogni caso, uno strumento molto valido che, associato ad uno studio costante della lingua, può dare molti frutti.

 

Vacanze studio: una full immersion nell’inglese

Una vacanza studio è un’esperienza di vita unica che segna profondamente. Non solo chi la fa stringe nuove amicizie durature con persone che altrimenti non avrebbe potuto conoscere ma aiuta anche molto i giovani a diventare più responsabili a gestire il proprio tempo e il proprio denaro.

Si tratta anche del metodo più inclusivo ed efficace per imparare a parlare l’inglese: andare in un altro stato significa, soprattutto, immergersi completamente nella cultura del paese che si sta visitando. Grazie alla presenza di ambienti culturali come musei, biblioteche o teatri per i quali spesso esistono sconti per gli studenti e l’esistenza di exchange clubs nei quali fanno tappa molti giovani che vogliono fare conversazione in lingua, le grandi città come Londra e New York sono sicuramente delle tappe raccomandate per questo scopo.

Detto questo, un viaggio all’estero non può essere considerato alla stregua di una bacchetta magica e presenta alcune problematiche alle quali bisogna essere preparati. 

Innanzitutto, si tratta di un metodo di studio molto costoso che potrebbe non essere facilmente alla portata di tutto. Ciò è doppiamente valido dopo l’introduzione della Brexit nel caso si decida di fare del Regno Unito la propria tappa.

In secondo luogo, un viaggio in terra straniera non è indicato per chi è appena alle prime armi con l’apprendimento della lingua inglese: trovarsi in un posto nel quale non si conosce la lingua può rivelarsi un vero e proprio incubo. 

Infine, l’apprendimento sul campo, per quanto molto efficace, non può sostituire del tutto lo studio della lingua che va comunque fatto con una certa costanza.

 

App e corsi online: degli strumenti utili per mantenersi in allenamento

Il web offre molte soluzioni comode per chi vuole studiare l’inglese per proprio conto. Le app, in particolare, sono particolarmente utili nel caso, per motivi economici, di tempistica o logistici, non sia momentaneamente possibile viaggiare all’estero o affidarsi ad un professionista per ripetizioni private.

Va premesso che tali app non possono in nessun caso sostituire un vero e proprio programma di studio: interfacciarsi con un insegnante rimane una componente essenziale dello studio di una lingua straniera, anche solo per rendersi conto più facilmente di come correggere i propri errori. Detto questo, se ben gestite, possono sicuramente fungere come ottimi aiuti per ripassare ed affinare le proprie conoscenze. Tra le app più utilizzate ci sono:

  • Learn English Daily: un'applicazione gratuita che, come dice il nome stesso, è stata progettata per seguire una lezione al giorno nella quale si possono ascoltare direttamente dalla voce di madrelingua frasi e conversazioni comuni. Per questo motivo, si tratta di un'app particolarmente adatta ai principianti anche se, una volta imparate le basi, diventa meno adeguata.
  • Mondly: una app per IOS, Android e Web studiata per migliorare le proprie capacità nella lingua parlata. Hai la possibilità di iscriverti ad un account gratuito o ad uno premium che comprende molti più contenuti ed esercizi più specifici. Dopo aver ascoltato una domanda in lingua inglese dovrai scegliere una risposta appropriata da una apposita lista e pronunciarla a voce alta. Di recente l'app ha inserito anche un Chatbot dotato di riconoscimento vocale.
  • FluentU: una app a pagamento che si impone lo scopo di mostrare l’inglese parlato dai madrelingua dandoti accesso a dei video in lingua (trailer, spot pubblicitari, notiziari), che potrai scegliere se guardare con o senza sottotitoli. In seguito dovrai svolgere alcuni esercizi con domande pertinenti a questi video. Nei sottotitoli c’è anche la possibilità di cliccare su ogni parola per leggerne la definizione e la corretta pronuncia. La app permette anche di scegliere di selezionare i contenuti in base ai livelli di apprendimento, da principiante ad avanzato.
 

Corsi di inglese per ragazzi: la soluzione più equilibrata in assoluto

Se tutte queste soluzioni ti convincono ma non hai ancora capito quale potrebbe essere la più indicata tra quelle proposte, Wall Street English ti accorre in aiuto: il nostro corso di inglese per ragazzi è studiato apposta per gli studenti dai 13 ai 17 anni che hanno bisogno di imparare a studiare la lingua e prende il meglio da tutte le soluzioni appena indicate. 

Ecco alcuni dei motivi per cui questo è lo strumento più indicato per i giovani studenti che hanno bisogno di imparare la lingua:

  • Dopo aver valutato il livello di base, viene stilato un programma di apprendimento basato sulle esigenze di ogni singolo studente. In questo modo, viene creato un piano di studio personalizzato che aiuta a raggiungere gli obiettivi individuali.
  • I materiali didattici offerti sono studiati per un pubblico adolescente in modo da risultare tanto educativi quanto coinvolgenti. Tra questi, c’è la nostra Education TV Series di 80 episodi che immerge lo spettatore in situazioni di vita reale leggere e divertenti.
  • Lo studente è seguito da un Tutor che darà feedback e aggiornamenti continui, in modo da essere costantemente aggiornato sui propri progressi.
  • Il corso flessibile è flessibile ed è un mix tra lezioni interattive e incontri, in modo da poter studiare quando si ha necessità.
  • In generale, un corso di inglese è una soluzione molto più comoda rispetto a delle ripetizioni private: sia per la continuità che offre recarsi in un posto fisico regolarmente, sia a livello di convenienza economica.

Se ti abbiamo convinto, puoi contattarci per maggiori informazioni e prenotare il corso dedicato ai  teenager nella sede più vicina a te:

Scopri il corso per ragazzi

Argomenti: Inglese per studenti

Commenti