LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Scopri perché imparare l'inglese ti aiuta a portare il tuo business al livello successivo

Pubblicato il 15/11/18 12.30

Scopri perché imparare l'inglese ti aiuta a portare il tuo business al livello successivo - Wall Street English

L'inglese è una lingua fondamentale per comunicare nei più diversi ambiti, ma assume un’importanza ancora più capitale sul lavoro.

Il mondo del business è sempre più dinamico e competitivo, e avere un’ottima padronanza di questa lingua ti offre decisamente una marcia in più rispetto ai concorrenti, permettendo alla tua azienda di crescere, espandersi all’estero, esplorare nuove prospettive. In che modo? Di seguito te lo spieghiamo con dati, riflessioni ed esempi: scopri perché imparare l'inglese ti aiuta a portare il tuo business al livello successivo!

 

L’inglese è la lingua più parlata al mondo

Prima di tutto una considerazione basilare, ma fondamentale: l’inglese è la lingua più parlata e scritta al mondo. La utilizzano circa 525 milioni di madrelingua (dati della 15ª edizione di "Lingue del Mondo" pubblicata da Ethnologue) e ben 1,8 milioni di persone a livello globale, praticamente una persona su 4. Milioni di persone in tutto il mondo, poi, la studiano come seconda lingua. Si tratta dell’unico idioma che viene parlato in tutti e 5 i continenti.

 

L’inglese ti dà accesso ad una quantità enorme di informazioni

Dal primo punto appena descritto deriva il fatto che conoscere l’inglese dà accesso ad una quantità enorme di informazioni, anche perché si tratta della lingua di internet, patrimonio di conoscenza dal valore inestimabile. Nel dettaglio, è scritto in inglese il 28,6% del contenuto disponibile sul web. Al secondo posto in questa speciale classifica troviamo il cinese con il 23,2% del contenuto totale e al terzo lo spagnolo con il 7,9% di contenuti.

Le più importanti riviste di business, tra cui Forbes, Fortune e Business Insider, sono pubblicate principalmente in inglese, sia nella versione online che in quella cartacea.

 

L’inglese è la lingua del business e dell’innovazione

Inoltre, l’inglese sta andando sempre più affermandosi come lingua dell’innovazione per eccellenza, in qualsiasi settore. È la lingua che parlano le startup e le aziende tecnologiche, è la lingua privilegiata dall’informatica e dalla ricerca. Recenti studi rilevano che le nazioni che possiedono una migliore padronanza dell’inglese tendono ad investire maggiori risorse in R&D e ad essere i maggiori esportatori di prodotti high tech.

 

L’inglese ti offre accesso a più strumenti per il tuo business

Per aziende di qualsiasi settore, è molto importante tenersi aggiornati sull’evoluzione del mercato e sulle ultime tendenze di consumatori e utenti, come anche avere una panoramica sui propri risultati (e anche confrontarli con quelli dei competitor). Esistono piattaforme online che sono appunto dedicate specificamente all'analisi dei trend di marketing e di business: Trendwatching e Springwise, ad esempio. E queste utilizzano, ovviamente, l’inglese come lingua di interfaccia e lingua veicolare dei propri contenuti. Quindi, la competenza in inglese è fondamentale per avervi accesso e per scoprire dati e statistiche che possono aiutarti a delineare le tue strategie.

Molti altri strumenti di lavoro al servizio degli imprenditori utilizzano quasi esclusivamente l’inglese: un esempio è Mailchimp, il programma per impostare e inviare campagne di email marketing tra i più utilizzati dalle aziende.

 

L’inglese apre opportunità di formazione

In moltissimi settori e per un grande numero di professioni, i percorsi di formazione e aggiornamento sono quasi sempre tenuti in lingua inglese: manager e dipendenti devono quindi conoscere bene la lingua per non perdere occasioni formative importanti per lo sviluppo aziendale. Se non si parla inglese, non si può partecipare a meeting internazionali, conferenze e corsi che si rivolgono ad una platea internazionale.

 

L’inglese è necessario per l’internazionalizzazione

Per le aziende di moltissimi settori, oggi guardare all’estero è una necessità insopprimibile. La conoscenza dell’inglese è un elemento fondamentale nel processo di internazionalizzazione, perché permette di ampliare gli sbocchi commerciali, migliorare la comunicazione con stakeholders, partner e fornitori esteri e anche aumentare il grado di soddisfazione e fidelizzazione dei clienti all’estero. Avere collaboratori che parlano inglese, inoltre, ti consente di ridurre incomprensioni e disservizi e di diminuire i costi legati alle transazioni internazionali.

 

Lo studio di una lingua straniera promuove la crescita dei dipendenti

Perché studiare e far studiare l’inglese ai tuoi dipendenti, quindi? Se le motivazioni che abbiamo elencato non sono sufficienti, considera anche che l’apprendimento di una lingua straniera, secondo molti studi,  porta come conseguenza un generale miglioramento della flessibilità cognitiva, che si traduce in una maggiore propensione al ragionamento e al problem solving, due abilità che sono ovviamente di capitale importanza in un contesto aziendale.

Lo studio dell’inglese, quindi, promuove la crescita personale e professionale dei tuoi dipendenti, aumentando di fatto il valore delle risorse interne. Oltre alle competenze tecniche, infatti, chi studia inglese ha modo di sviluppare ed esercitare un’ampia gamma di soft skills che sono sempre più indispensabili sul posto di lavoro, in qualunque settore si operi.

Internazionalizzazione, formazione, accesso a maggiori informazioni e strumenti, crescita personale e professionale: sono molteplici le motivazioni che spingono sempre più imprenditori a puntare sull’inglese per portare il proprio business al livello successivo.

L’importante è apprendere la lingua nel modo giusto, puntando su partner competenti ed esperti, e concentrarsi possibilmente sul Business English, il linguaggio specifico che viene utilizzato nel commercio e nelle comunicazioni tra aziende, che presenta un proprio patrimonio di termini, espressioni e abbreviazioni specifiche.

Nel mondo del lavoro è poi essenziale centrare l’attenzione sul vocabolario e sulla terminologia specifica del settore in cui la tua azienda opera, possibilmente predisponendo corsi ad hoc per i dirigenti e per i dipendenti, con focus differenziati a seconda delle mansioni: alcuni potranno concentrarsi sull’English for meetings (da utilizzare nelle riunioni), altri  sull’English for sales (per il settore commerciale-vendite), altri ancora sull’English for negotiations (per gestire le contrattazioni commerciali).

 

Ora che hai visto come portare il tuo business a un livello successivo grazie all'inglese, esercitati con i nostri test gratuiti online:

TESTA IL TUO BUSINESS ENGLISH

Argomenti: Business English

Commenti