LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Scuola di inglese con insegnanti madrelingua: tutti i vantaggi

Pubblicato il 26/05/20 12.30

Scuola di inglese con insegnanti madrelingua_tutti i vantaggi - Wall Street English

Quanto è importante la scelta del teacher quando si decide di intraprendere un percorso di apprendimento o miglioramento di una nuova lingua straniera? Non solo si tratta di una scelta rilevante, ma fondamentale. Durante questo percorso specifico, infatti, il teacher è la persona a cui ci affidiamo totalmente, quindi la scelta deve ricadere su qualcuno che sia polivalente e dunque non solo capace e preparato, ma anche professionista, nonché ben predisposto all’insegnamento.

Il teacher, infatti, non solo deve conoscere in maniera approfondita quello di cui sta parlando, ma deve anche essere in grado di trasmetterlo in maniera semplice ma efficace. Non avere una conoscenza ottima dell’argomento trattato o non essere in grado di spiegarlo, infatti, impedirebbe al teacher stesso di veicolare correttamente l’informazione, vanificando il suo lavoro.

Quindi, qual è il teacher migliore da scegliere per imparare l’inglese? È necessario che sia madrelingua?

Ci possono essere diverse figure addette all’insegnamento della lingua inglese, o di una lingua straniera in generale:

  • Teacher professionista che conosce l’inglese come seconda lingua: si tratta di una persona che ha studiato a fondo la lingua straniera che insegna (leggi anche l'articolo "Formazione per docenti: tutti i corsi di inglese da tenere sotto controllo").
    Avendo fatto un tipo di studio analitico, conoscerà a fondo sia la lingua italiana che la lingua inglese, le due grammatiche, le similitudini e soprattutto le differenze tra le due lingue. Inoltre, ha studiato anche la cultura e la storia dei paesi in cui questa lingua straniera viene parlata, in modo da contestualizzare ciò che insegna, e quindi semplificarlo. Il teacher non madrelingua, inoltre, ha nella maggior parte dei casi frequentato dei corsi o studiato autonomamente per poter insegnare, e quindi sa come trasferire queste informazioni, sia dal punto di vista didattico che umano. In più, ha una laurea che attesta queste sue conoscenze, e a volte anche delle certificazioni.
  • Teacher madrelingua non professionista (per distinguerlo dal teacher madrelingua professionista) è una persona che tiene soprattutto corsi per migliorare la produzione e la comprensione orale: si tratta, magari, di una persona che non ha competenze specifiche nell’insegnamento o una conoscenza della prima lingua del parlante a cui sta dando lezioni, ma è sicuramente molto preparata sull’inglese, e sarà un ottimo teacher sia per quanto riguarda la fluency, sia per correggere la pronuncia dello studente.

Divertiti con il nostro test gratuito online e scopri qual è il tuo livello di inglese!

Metti alla prova il tuo inglese con il nostro test online

  • Teacher  madrelingua professionista è una persona che ha studiato la sua lingua e ha studiato per insegnare. Da questo binomio derivano notevoli vantaggi. Vediamoli insieme:
    • Ha una preparazione su più fronti, in quanto conosce sicuramente tutte le espressioni d’uso in lingua inglese, e quindi sia i modi di dire utilizzati quotidianamente nella lingua parlata, sia quelle espressioni riconosciute dalla grammatica e dalla lingua inglese;
    • È in grado non solo di introdurre un termine, un’espressione o una costruzione tipica, ma anche di dare spiegazioni – di tipo linguistico o grammaticale – sul perché questa viene usata: in questo modo, la comprensione e la memorizzazione da parte dello studente diventa più semplice e naturale;
    • Racchiude il meglio delle prime due figure, ossia del teacher professionista non madrelingua e del teacher madrelingua non professionista, in quanto ha conoscenze ed esperienza sia nel campo dell’insegnamento che relativamente alla lingua insegnata;
    • Si tratta di teacher che conoscono non solo la propria lingua madre, ma anche la lingua del posto in cui si tiene il corso (da non confondersi con la lingua di chi frequenta il corso, perché molte volte un unico corso può essere seguito da persone che parlano lingue diverse): non è detto che si tratti di teacher bilingui, ma sono comunque persone che conoscono le strutture delle due lingue, le differenze e le similitudini tra queste e, quindi, sanno dove l’allievo tenderà a sbagliare e sanno come impedire o evitare quei tipi di errori;
    • Il teacher madrelingua è sempre aggiornato sulle novità della lingua che insegna, perché si tratta della sua prima lingua, di cui ha una conoscenza completa e su cui è costantemente aggiornato;
    • Permette agli studenti di imparare l’inglese vero, reale, non quello dei libri: per quanto i libri di grammatica per stranieri siano ben fatti, si tratta comunque di testi scritti ad hoc per un determinato pubblico (il che riguarda sia il livello di partenza, sia la lingua madre dello studente). Si tenderà, quindi, a semplificare la lingua oppure a pensare degli esempi ad hoc, tralasciando alcune informazioni;
    • Se il teacher tiene la lezione completamente in lingua inglese, gli allievi impareranno meglio: se è vero che inizialmente ci si sentirà completamente spaesati e convinti di non riuscire ad apprendere nessuna informazione, lezione dopo lezione si migliorerà sempre più. Nella fase iniziale si avrà bisogno sicuramente di più tempo, ma una volta cominciato il processo di assimilazione, l’apprendimento sarà migliore e più veloce;
    • Ne consegue che in una lezione tenuta completamente in inglese, anche l’allievo dovrà forzarsi a utilizzare l’inglese in maniera attiva, sia durante le tradizionali attività di speaking sia, ad esempio, per chiedere chiarimenti in merito a un argomento;
    • Una lezione tenuta da un teacher madrelingua, e quindi in lingua, aumenta la sicurezza dell’allievo che, essendo in grado di assistere e comprendere intere lezioni in inglese, si sentirà più forte, preparato e facilitato quando dovrà relazionarsi all’estero;
    • Si imparerà una pronuncia più naturale, meno impostata, perché anche il teacher è più preparato – ma non madrelingua – tenderà ad avere una pronuncia strana. Infatti, per quanto si possa vivere all’estero e per quanto si possa provare a emulare un parlante inglese o americano, non è detto che si riesca a riprodurre la sua pronuncia alla perfezione: il teacher madrelingua, invece, insegnerà non solo lessico e grammatica, ma anche la pronuncia.

Hai mai pensato di far rientrare l'apprendimento dell'inglese tra le tue abitudini quotidiane? Come? Scarica subito il nostro e-book per scoprirlo!

SCARICA IL CONTENUTO GRATUITAMENTE

Argomenti: Education & Career

Commenti