LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Breve presentazione di sé stessi in inglese

Pubblicato il 27/10/20 12.30

Breve presentazione di sé stessi in inglese - Wall Street English

Come presentarsi in lingua inglese senza fare una figuraccia? 

È molto più semplice di quello che si crede, anche perché l’inglese, come lingua, prevede delle formulette frasali da ricordare che aiutano molto a conversare con un’altra persona, in special modo se si è alle primissime armi. 

Vediamo ora le occasioni in cui devi saperti presentare utilizzando correttamente l’inglese:

  • Presentarsi a una persona, quindi dire il proprio nome, la propria età, il proprio lavoro o dove si abita;
  • Presentarsi a un colloquio di lavoro e quindi raccontare anche il proprio percorso di studi, le proprie esperienze lavorative trascorse o le proprie mansioni.

 

Come presentarsi a una persona in inglese correttamente

I modi di presentarsi, per esempio dicendo il proprio nome, possono essere due: 

  • I’m Anna (sono Anna)
  • My name is Anna (il mio nome è Anna)

Sono corrette entrambe le forme, probabilmente la seconda, forse, è utilizzata in contesti leggermente più formali. 

Si sa che però, in una conversazione standard, sebbene informale, non è solo il nome ad essere esplicitato ma anche l’età e la provenienza geografica. 

E così veniamo ora alle frasi più ricorrenti per dire la propria età e da dove si viene. 

La domanda per sapere la tua età generalmente è questa:

How old are you? - (Quanti anni hai?)

Prima parlavamo di formulette frasali o meglio espressioni comuni che letteralmente vogliono dire altro, ma che in realtà hanno un altro significato. Sono molto utilizzate in inglese, quindi spesso le ritroverai nel modo di parlare.

Le risposte possono essere due:

I’m 30 - (Ho 30 anni.)

I’m 30 years old - (Ho 30 anni.) 

Vanno bene entrambe, anche in questo caso. L’unica attenzione che probabilmente è necessario fare è relativa alla pronuncia dei numeri in inglese. Sono in molti che all’inizio affermano di avere 13 anni, sbagliando la pronuncia, laddove invece ne hanno 30. 

È un errore divertente e che molti commettono, quindi è più che normale se succederà anche a te durante i primissimi approcci alla lingua.

 

Adesso tocca a te! Divertiti con il nostro test gratuito online e scopri qual è il tuo livello di inglese!

Metti alla prova il tuo inglese con il nostro test online

 

Come presentarsi in inglese, esplicitando il luogo di provenienza

Se ti stai presentando per la prima volta, probabilmente, oltre il nome e l’età, ti verrà chiesto da dove vieni o meglio da quale città. 

La domanda solita è:

Where do you come from? - (Da dove vieni?)

La risposta è:

I come from Florence. (Vengo da Firenze)

Successivamente la conversazione potrebbe diventare più corposa, laddove, appunto, il tuo interlocutore potrebbe conoscere l’Italia e allora potrebbe dirti:

Lovely City. I went there 10 years ago. - (Città adorabile/ incantevole. Ci sono stata 10 anni fa.) 

Oppure:

Oh, I have never been to Florence. I would like to go one day. - (Oh, non ci sono mai stata a Firenze, vorrei tanto andarci un giorno.)

Sono frasi che potresti sentirti dire in una prima fase di conoscenza, sono abbastanza comuni e utilizzano delle formule grammaticali già più complesse da spiegare in questa prima fase, in cui ci stiamo solo focalizzando sulle presentazioni. 

Lo affronteremo più avanti sicuramente. 

 

E se ti devi presentare a un colloquio di lavoro in inglese?

In questo caso si presuppone che il tuo inglese non sia più ad un livello basico, anche perché difficilmente ti prenderebbero in considerazione se fosse così, soprattutto all’estero. 

Ma vediamo quali sono le forme più comuni in fase di colloquio di lavoro (leggi anche "10 consigli per superare un colloquio in inglese").

Il colloquio potrebbe iniziare con frasi del tipo:

Tell me about you (Raccontami di te)

E le risposte potrebbero essere:

  • I graduated in.. 
  • I studied at the University of.. 
  • I have already been working as.. 
  • I have two years’ experience as../in the sector of

Potrebbero chiederti i tuoi punti di forza e debolezza (Strenghts and Weakness)

E dovrebbero riguardare delle tue caratteristiche, come:

  • Hard-working
  • Proactive
  • Methodical

Un’altra domanda classica potrebbe essere: 

Why should we hire you? (Per quale motivo dovremmo scegliere te?)

E le risposte qui potrebbero essere varie e molteplici, starà poi a te descriverti al meglio.

In generale ai colloqui presso aziende estere, si presta molta attenzione al carattere della persona, oltre che alle esperienze fatte. Il concetto di team è molto importante all’estero, quindi parla molto della tua capacità di lavorare in squadra.

Ora che ti abbiamo dato tutte le dritte riguardanti il modo di presentarsi, sia rispettivamente alle frasi da usare che ai consigli per affrontare al meglio un colloquio di lavoro in lingua, non ti resta che valutare il tuo livello di inglese e implementare le tue conoscenze. 

 

Per te un e-book gratuito per imparare l'inglese in modo divertente. Scaricalo ora e scopri tutti i nostri suggerimenti, articoli e quiz per allenare le tue abilità linguistiche ed imparare l'inglese in modo facile e coinvolgente!

SCARICA IL CONTENUTO GRATUITAMENTE

Argomenti: Education & Career

Commenti