LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Dal B1 a B2: i migliori corsi di inglese per qualsiasi situazione

Pubblicato il 18/06/20 12.30

Dal B1 a B2_i migliori corsi di inglese per qualsiasi situazione - Wall Street EnglishHai appena finito di frequentare il corso per prendere la certificazione che attesta che il tuo livello di inglese equivale a un B1 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) – in inglese Common European Framework of Reference for Languages (CEFR).

All’inizio volevi frequentare il corso più come una sorta di sfida personale che per altro, e invece poi ti sei reso conto che non solo ti ha divertito molto, ma che è una cosa in cui ti senti particolarmente portato e che in inglese te la cavi davvero bene. Ti è bastato frequentare un paio di ore di lezioni a settimana e hai dovuto togliere un pò di tempo a te stesso per esercitarti, ma quanto è stato bello guardare i film in lingua originale? All'inizio ci mettevi davvero tanto tempo perché ti risultava difficile guardare insieme video e sottotitoli, ma poi sei riuscito ad apprezzare tante sfumature che prima non notavi neanche. Per non parlare delle canzoni nuove che hai scoperto, quelle che hai memorizzato per gioco, ma le cui espressioni ti hanno salvato in tanti momenti...

E poi non lo avresti mai detto, ma anche quel burbero del tuo capo si è complimentato con te per i progressi che hai fatto e per l’aiuto che gli hai dato in alcuni momenti cruciali. Ed è proprio per questo che ti ha proposto di frequentare ancora un altro corso, questa volta per prendere la certificazione per il livello B2. Ha intenzione, infatti, di portarti in trasferta con lui in giro per il mondo, ed è fondamentale che tu riesca a star dietro all’intero processo.

Il livello B2, infatti, è il livello più richiesto in ambito lavorativo a quelle persone che lavorano a contatto con l’estero. Presuppone una certa autonomia e indipendenza, il che equivale a cavarsela nella maggior parte delle situazioni più o meno tecniche.

 

Quali certificazioni ottenere per il riconoscimento del livello B2?

Gli esami per cui poter studiare per ottenere la certificazione per un livello B2 sono il TOEFL, l’IELTS e il FCE: tutti e tre sono rivolti a parlanti inglesi non madrelingua.

 

Il First Certificate

L’esame FCE (First Certificate of English) appartiene alle certificazioni rilasciate dalla University of Cambridge ESOL Examinations. L’esame ha una durata di 3 ore circa e si divide in Reading, Writing, Listening e Speaking. Per poter superare l’esame, è necessario prendere la sufficienza totale tra le quattro prove, ma non necessariamente in ogni singola prova.

 

Il TOEFL

L'acronimo TOEFL sta per Test of English as a Foreign Language. Si tratta di una certificazione molto importante, poiché è una di quelle generalmente richieste sia dai college e dalle università che erogano corsi in lingua inglese, sia in ambito accademico e lavorativo. Anche questo esame, che può essere svolto in formato cartaceo o digitale, testa le quattro aree di competenza, ossia Reading, Listening, Speaking and Writing; la sua durata totale è di circa 2 ore e mezza.

 

L'IELTS: la certificazione più richiesta al mondo

Un’altra certificazione di importanza rilevante è la certificazione IELTS (che sta per International English Language Testing System), un test per chi vuole studiare o lavorare nei Paesi anglofoni. A seconda del motivo per cui si decide di prendere la certificazione, bisogna scegliere tra la versione Academic (per studiare) oppure General Training (per lavorare): quello che cambia è sostanzialmente l’argomento principale dell’esame, che in questo caso è unico per tutte e quattro le prove (ossia Reading, Writing, Speaking e Listening). 

 

Wall Street English è IELTS Test Center ufficiale. Sostieni la tua prova presso il nostro centro di Milano Loreto.

SCARICA LE SOLUZIONI

Il livello B2, quindi, è il livello minimo per poter lavorare in contesti esteri o a contatto con questi. Per questo, gli obiettivi raggiunti al termine dei corsi saranno i seguenti:

 

Obiettivi professionali

Dal punto di vista lavorativo, il parlante sarà in grado di essere autonomo a contatto con parlanti inglesi: se anche non dovesse cogliere tutte le sfumature di un discorso, sarà comunque capace di comprenderne la maggior parte delle informazioni. Riuscirà, quindi, a capire le informazioni tecniche relative al suo ambito di lavoro, ma anche i concetti fondamentali di altri discorsi. Sarà capace anche di interagire in modo totalmente indipendente sia con colleghi madrelingua inglesi che con persone che parlano inglese come seconda lingua. Sarà in grado non solo di esprimere un concetto orale chiaro e mediamente articolato, ma anche di scrivere correttamente, di argomentare e spiegare. 

 

Nel quotidiano

Nelle situazioni quotidiane, una volta raggiunto il livello B2, il parlante sarà in grado di intrattenere conversazioni su argomenti conosciuti; saprà parlare di sé, della sua famiglia, dei suoi interessi in modo abbastanza approfondito; riuscirà a descrivere come conduce la sua vita sia dal punto di vista personale che lavorativo; riuscirà a parlare sia di argomenti più puramente pratici che di concetti più teorici e astratti; avrà raggiunto quella maturità linguistica per utilizzare il tono e le espressioni giuste a seconda delle situazioni in cui si trova, oppure sarà in grado di usare perifrasi ed espressioni equivalenti per esprimere concetti con parole che non possiede; e ancora, riuscirà a gestire anche situazioni un po’ più difficili e problematiche.

 

Per te che desideri fare progressi nella tua carriera professionale, un e-book su come la conoscenza dell'inglese possa aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi

SCARICA IL CONTENUTO

Argomenti: Education & Career

Commenti